it | es
/  holidays  /  yo la reyna  /  dove abito io  /  le rose di jürgen  /  se non accade nulla / romeo & giulietta / se non sarà seren si rasserenerà
Yo la reyna
> guarda il video Yo la reyna

di
Giacomo Fanfani              
con Martina Guideri
e con Rafael Porras Montero
allestimento Silvia Avigo
costumi Margherita Del Ministro
fonica Lorenzo Buzzigoli
regia Giacomo Fanfani
organizzazione Laura Del Conte


Una meseta sterminata.
Si estende oltre il giallo.
Fa caldo, le cicale infestano l’aria cantando l’odio per Cristo: ancora non si vede arrivare nessuno.
Isabella imputridisce seduta sotto un cielo divenuto di ferro.
Giovanna oggi non si è confessata, dicono che sia pazza.
Cric cric cric: stanno sbocciando dei fiori.
La regina di Castiglia è pronta, all’ombra della torre: guarda.
Un continente vuoto, percosso dal canto devoto del potere.
La bellezza è prosciugata dalle croci di una sconfinata fossa comune piena di corpi ancora vivi.
Brutalità e violenza saranno i nostri migliori alleati: ogni grido che invocherà un mondo migliore dovremo distruggerlo,
convinti che sia solo un’altra pericolosa illusione.